Emigrante

Per i post relativi all'immigrazione in UK pregasi cliccare "Inghilterra" nell'indice a destra, piccoli bambini speciali!

sabato 11 gennaio 2014

Vademecum - Cosa fare appena arrivati in UK

Piccoli amici, nel caso qualcuno di voi la smettesse di piangersi e di parlarsi addosso (cosa improbabile) e decidesse di passare all'azione, eccovi un vademecum su cosa fare appena arrivati in UK per essere in regola con la legge e pronti per iniziare a lavorare.

OK, siete appena arrivati in UK. Si suppone che siate arrivati con una casa già pronta da abitare, oppure con un posto in un Bed and Breakfast (scelta completamente idiota). Ecco cosa fare per sistemarvi.


!!!ATTENZIONE!!!
Ci sono tante ditte che offrono il servizio a pagamento per la richiesta del NiN, il disbrigo pratiche e l'assistenza agli immigrati. Tali ditte sono gestite da napoletani di merda che si fanno pagare per fare una telefonatina gratuita e per raccontare quattro balle all'emigrante di turno. Se mai vedrete su Internet le offerte di queste ditte, mandatele a cagare anche da parte mia. 
In generale, se trovate informazioni su internet e l'indirizzo non termina con .gov.uk allora contiene solo MERDA (a parte questo sito, ovviamente! Io almeno non vi chiedo soldi)
Ci sono molte ditte che campano sui polli che arrivano in UK senza la minima preparazione logistica, cosa imperdonabile nell'epoca di Internet in cui tutte le info si trovano velocemente e a gratis. Queste ditte, gestite da gente dell'ambito di Forza Nuova, SONO DA EVITARE.

Primo, bestemmiare.

Perché bestemmiare? Ma che domande del cazzo sono? Esiste un solo motivo per NON BESTEMMIARE IL PORCO FOTTUTO DI CRISTO E LA PUTTANACCIA DELLA MADONNA CON LA FIGA PIÙ SFONDATA DEL TRAFORO DEL FREJUS? Seriamente, se vi chiedete perché bestemmiare fareste meglio a lasciare questo blog oppure a consultare attentamente questa pagina

Secondo, procuratevi un telefono con scheda telefonica inglese

Un telefonino con scheda inglese vi semplificherà moltissimo la vita, dato che molti non accettano di chiamarvi a un numero continentale. Al TESCO si trovano telefonini da immigrato di merda per quindici sterline con scheda TESCO annessa. Prendetevi uno di quelli, caricate 20 pound sulla scheda, già che ci siete fate pure spesa e sarete a posto.

Terzo, chiedere il National Insurance Number


Il NiN è l'equivalente del nostro codice fiscale, un documento che serve per ogni documento che dovrete fare più avanti. Senza questo numero non potrete lavorare o chiedere benefits, oltre a non poter fare molte altre cose (tra cui studiare). Appena arrivati in UK dovrete telefonare all'ufficio apposito per farvi dare un appuntamento. Potrete farlo SOLO quando sarete sul territorio nazionale UK, prenotarlo prima e' reato. Perché? Porcoddio che ne so io... Già vi sto facendo un favore nello spiegarvi come farlo!

Il numero e' 0845 600 0643, da Lunedì a Venerdì, dalle 8 alle 6.

Parlerete due minuti con un impiegato che vi farà un paio di domande di routine. A questo punto vi verrà detto di aspettare e nel giro di 24 ore vi arriverà un SMS con data e luogo per un appuntamento con un altro burocrate.

Quarto, il conto in banca

Mentre in Italia il conto in banca è un lusso che potete benissimo evitare, in UK è praticamente indispensabile. La cosa buona è che è possibile avere un conto in banca senza avere alcuna fonte di reddito. Basta trovare una banca che si accolli di offrirvi un conto e fare un pò di trafila. Presentatevi di buon mattino presso la prima banca che trovate armati di passaporto e di fotocopia del contratto di affitto. Personalmente ho aperto un conto con la HSBC, ma è lo stesso per tutte le banche. Trasferite tutti i vostri contanti sul conto e sarete a posto, tanto qui in UK anche la peggiore bettola ha il terminale bancario ed e' molto più comodo vivere senza contanti, oltre a essere più sicuro se venite assaliti, pestati e rapinati da un branco di chavs. Se la prima banca si rifiuta di darvi un conto, provate con la successiva. Prima o poi troverete qualcuno disposto ad offrirvi un conto.

!!!ATTENZIONE!!!
Vestitevi bene. Gli inglesi bancari sono in generale dei coglionazzi posh e vanitosi che badano moltissimo a vestiario e aspetto. Rasatevi i rasta e la barba, levatevi i piercing e copriteli con i cerotti, cancellatevi quella svastica tatuata sulla fronte e lasciate a casa il giubbotto con le catene e il pendente con la testa di Padre Pio in scala 1:1 in oro massiccio. 

Quinto, il medico curante

A questo punto potete chiedere di iscrivervi al meraviglioso NHS, il servizio sanitario british che fa acqua da tutte le parti ma risulta meravigliosamente efficiente per chi è abituato al SSN. Il medico curante qui si chiama GP, General Practitioner, ed esercita in posti chiamati "surgeries". Cercate quella più vicina a casa e chiedete se accettano altri pazienti. Compilate pazientemente i loro documenti e chiedete un appuntamento col vostro nuovo medico curante. 
PS: qui i medicinali salvavita sono gratis, così come la quasi totalità delle prestazioni. La menzione del "ticket" con relativa descrizione farà contorcere dalle risate chiunque. Se avete condizioni particolari o se prendete farmaci, portatevi una scorta per qualche settimana dato che NON E'POSSIBILE prendere farmaci senza prescrizione, proprio un bel niente di niente. Portate al GP i farmaci che prendete e chiedetegli di farvi avere l'equivalente british.

Una volta iscritti al NHS potrete chiedere anche le cure dentistiche a gratis (almeno finchè siete disoccupati). La procedura è la stessa, a parte che si deve andare nella Dental Surgery. 


Sesto, il colloquio per il NiN

Tempo qualche giorno e vi chiameranno per il colloquio del NiN, possibilmente in un ufficio non troppo lontano da casa. Il colloquio è di una brevità e semplicità disarmante, vi chiederanno cosa siete venuti a fare in UK (pregasi evitare di rispondere "sono un italiano del cazzo che non riesce a trovare lavoro o a farsi mantenere dallo stato, sono venuto qui perché avete i benefits"), se avete già un lavoro e altre fesserie. In generale il colloquio dura cinque minuti e richiede passaporto e copia del contratto di affitto.


A questo punto sarete a posto. Siete legalmente residenti, avete diritto all'assistenza medica, allo studio e al lavoro. Ora cosa altro volete, che vi prenda per la manina e vi spieghi come trovarvi un lavoro o come vivere di benefits? Ma morite, branco di rottinculo vendoliani...

4 commenti :

  1. Sei un porcodio di matto da legare ragazzo. Per quello ti seguirò assiduamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, dioscroto! Se hai qualche idea per il prossimo articolo chiedi pure!

      Elimina
  2. hei che fai? non scrivi più? che succede? ti starai mica ambientando felice tra le nebbie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi che ho scritto altri venti articoli nel frattempo, l'ultimo dei quali proprio ieri, geniaccio. Che fa, non riesci a leggerli?

      Elimina

Ma che cazzo vuoi? Chi sono secondo te, quel porco di cristo?