Emigrante

Per i post relativi all'immigrazione in UK pregasi cliccare "Inghilterra" nell'indice a destra, piccoli bambini speciali!

venerdì 2 ottobre 2015

2083 Una dichiarazione di indipendenza europea - Libro 2.24 Bisogna distruggere ignoranza e multiculturalismo

 2.24 Bisogna distruggere ignoranza e multiculturalismo 

Autore: D.L. Adams


Ci sono due fattori che impediscono all'Occidente di combattere contro l'Islam, l'ignoranza riguardo ad esso e il multiculturalismo inteso come relativismo morale.

Non conoscere gli obiettivi e le dottrine dell'Islam politico è un fallimento morale ed etico. Bisogna conoscere perfettamente il proprio nemico esistenziale in modo da combatterlo.
Il multiculturalismo, invece, è una pseudo filosofia fondata sull'ignoranza, che ci impedisce di reagire alla minaccia dell'islam politicizzato dato che vede ogni reazione come dimostrazione di intolleranza. 
Voler difendere la propria nazione dall'invasione non è dimostrazione di intolleranza, ma di patriottismo e di razionalità.


I concetti fondamentali del multiculturalismo sono la tolleranza e l'accoglienza. Tali concetti partono dall'assumere che tutte le culture siano uguali e che le differenze tra culture vadano applaudite e accettate, anche quando la condanna sarebbe appropriata. La sola idea che una cultura possa essere corrotta o malvagia viene considerata razzista. Il multiculturalismo è il concime su cui cresce l'Islam.

Quelli che conoscono le dottrine dell'Islam politico e ne parlano in pubblico vengono accusati di razzismo dai multiculturalisti e dagli ignoranti. L'Islam politico descritto nella Sira, nel Corano e nelle Hadith è razzista e intollerante, ma ciò non preoccupa per nulla i multiculturalisti. Nel loro mondo, loro si credono superiori dato che sono gli unici ad essere tolleranti e ad accettare le altre culture. Il problema è che l'Islam vede questa tolleranza come dimostrazione di debolezza e di idiozia. I multiculturalisti sono gli schiavi perfetti per i musulmani, dato che sono felici di servire un'ideologia totalitaria che mira solo alla distruzione della tolleranza e dell'accoglienza.

Gli Stati Uniti hanno gestito l'immigrazione secondo l'idea che se gli immigrati vengono accolti e tollerati, dopo un po' diventeranno americani. Quest'idea ha funzionato per generazioni, accogliendo e integrando immigranti europei, asiatici e sudamericani. L'Islam non rientra in questa idea, dato che l'Islam si rifiuta di farsi assimilare. Islam significa sottomissione e i credenti nella religione di pace non sono interessati ad integrarsi, ma a sottomettere il mondo alla loro cultura e religione. Per coloro che credono in tale ideologia piena di odio, esiste solo una cultura e solo una religione ammessa, ossia la loro. Tutte le altre culture, religioni e tutti gli altri sistemi politici devono essere annientati.

I multiculturalisti non conoscono per nulla la cultura islamica che amano tanto. Per loro, tutte le culture diverse dalla loro (per quanto violente e intolleranti) vanno difese solo perchè sono diverse dalla loro. L'Islam, intanto, vede le culture occidentali come deboli e incapaci di difendersi.


Il multiculturalismo è la quinta colonna, lo strumento usato dall'Islam per infiltrarsi nelle nostre istituzioni e nei nostri sistemi politici. L'Islam è in guerra eterna contro tutti i non credenti, al punto che la jihad, la guerra in nome di Allah, viene citata 150 volte nel Corano. Dato che i multiculturalisti non sanno niente della cultura islamica (a dire il vero, di nessuna cultura dato che per loro le culture sono tutte uguali), non capiscono di essere sotto attacco.


Multiculturalismo e ignoranza sono le due grandi debolezze della cultura occidentale.

Il modello dell'integrazione ha fallito, dato che l'Islam politico e la Jihad non sono interessate all'integrazione. I multiculturalisti non lo sanno, e quando gli viene detto si rifiutano di crederci. Per capire come funziona davvero l'Islam bisogna prima capire perchè il multiculturalismo ha fallito.

Noi occidentali dobbiamo giudicare le culture e le persone che vi appartengono, prima di fare entrare gli immigranti. Bisogna accettare il fatto che alcune culture sono aggressive e che hanno valori contrari ai nostri. Non è vero che tutti amano la libertà, ad esempio nell'Islam l'unica libertà ammessa è la sottomissione totale a Maometto, ad Allah e alla dottrina maomettana. Quando apriamo le porte all'Islam, le apriamo a una forza che rifiuta i nostri concetti di accoglienza e di tolleranza. Questa è l'orribile assurdità del multiculturalismo, un'ideologia letteralmente suicida.

Bisogna studiare e imparare le dottrine maomettane. Conoscere le loro dottrine è come avere le tattiche della squadra avversaria in una partita di calcio. Il problema è che non si parla di sport, ma di sopravvivenza della nostra cultura. Non possiamo combattere l'Islam senza conoscerlo: se non lo conosciamo non siamo neanche in grado di capire di essere in guerra contro di esso. Se vogliamo rimanere delle culture libere, tolleranti e accoglienti, dobbiamo liberarci dell'ignoranza. Si tratta di un dovere patriottico.

Dobbiamo distruggere il multiculturalismo: imparare di cosa si tratta e definirlo per la fantasia suicida che è. Le culture non sono tutte uguali: alcune sono migliori di altre, alcune sono nostre amiche e altre nostre nemiche. Il concetto base del multiculturalismo è che le culture sono tutte uguali: tale concetto è irrazionale e rischia di portarci alla distruzione della nostra civiltà. Il multiculturalismo deve essere distrutto e consegnato al cimitero delle idee senza senso. I suoi adepti devono essere messi alla berlina come gli impostori e gli idioti che sono.

Se non distruggeremo il multiculturalismo, l'Islam lo userà come testa di ponte per entrare nelle nostre nazioni e distruggere la nostra cultura.

La dottrina maomettana è molto chiara riguardo alle responsabilità degli adepti della religione di pace. La Jihad è una responsabilità personale per tutti i maomettani, ordinata da Allah e da Maometto. I maomettani che praticano la Jihad sono bravi maomettani dato che seguono gli ordini dell'Islam. Quelli che si rifiutano, sono gli estremisti dato che ne ignorano gli ordini. Quelli che non vogliono la Jihad sono le prime vittime dei Jihadisti, dato che sono cattivi maomettani. Questo è un concetto che deve essere spiegato chiaramente, dato che i nostri concetti di bontà e cattiveria, di giusto e di sbagliato sono diversi da quelli della mentalità maomettana.

Chi non conosce l'Islam perderà la battaglia contro di esso. Chi dice che tutte le culture sono uguali e chi non riesce più a distinguere il buono dal cattivo, perderà. Ignorare l'Islam non è più accettabile, ormai è un fallimento dal punto di vista etico e morale.

Il multiculturalismo è uno strumento dei maomettani, un'ideologia falsa che usa la sua apparenza di bontà e di tolleranza per zittire il pensiero e il dibattito. Il multiculturalismo è un fallimento completo, dato che viene usato dai nostri nemici per distruggerci. Il multiculturalismo deve essere distrutto.



Nessun commento :

Posta un commento

Ma che cazzo vuoi? Chi sono secondo te, quel porco di cristo?