Emigrante

Per i post relativi all'immigrazione in UK pregasi cliccare "Inghilterra" nell'indice a destra, piccoli bambini speciali!

martedì 5 aprile 2016

Il referendum sulle trivelle

Cari amici, oggi parleremo del referendum sulle trivellazioni, che si svolgerà in Italia tra poco:


Nella foto, un grande esperto italiano di trivellazioni

Aspè, che dite? Si parla di un altro tipo di trivellazioni? Oddio, scusate! Correggo subito!



---

Allora, si parla della proposta di legge che vorrebbe avviare le trivellazioni nell'Adriatico. Sappiate tutti che il Rettiliano Verace andrà a votare presso il Consolato di Birmingham e che voterà SI ALLE TRIVELLAZIONI!

Volete sapere il perchè? Semplice, amici miei! Se si avvierà la costruzione di piattaforme petrolifere nell'Adriatico, tali piattaforme saranno gestite da italiani. Gli stessi italiani del cazzo che non sanno gestire neanche la raccolta della munnezz e i trasporti pubblici. Possiamo essere sicuri che se gli italiani saranno incaricati della costruzione e della gestione delle piattaforme petrolifere, nel giro di un paio di anni il risultato sarà questo:

Piattaforma petrolifera italiana gestita dall'ingegner Turiddu "camurrìa" Falsaperla.

Insomma, ci sarà un disastro ambientale talmente brutto da fare sembrare il disastro del Golfo del Messico un petardo di Capodanno. E questo sarà quello che si meritano gli italiani di merda e il loro paese di merda! Mi dispiace un poco per le coste croate, dato che i croati in confronto sono bravissime persone e che la Croazia è un posto meraviglioso dove si ficca come animali e non si spende un cazzo. 

Insomma, per il futuro dell'Italia votate e fate votare SI al referendum. Vabbè, cazzo dico, ci scommetterei anche i coglioni che neanche questa volta si riuscirà a schiodare abbastanza italiani del cazzo dalla sedia e non si raggiungerà il quorum neanche questa volta. Accetto scommesse.


POST SCRIPTUM


Come volevasi dimostrare, il quorum non è stato raggiunto. Tanto rumore per nulla.

3 commenti :

  1. Anche io andrò a votare "no" (e quindi "sì alle trivelle"), dico sul serio. Ci sono molte cose che non mi convincono in questo referendum, ad esempio il fatto che i partiti politici (tranne il solito Grillo, se si può considerare "un partito") non hanno preso posizione. Inoltre gli ambientalisti dicono che il referendum non ha avuto visibilità sui mass media, è una stronzata, ne parlano tutti i giorni!

    RispondiElimina
  2. L'itaGLiano ragiona così:
    «Si vota per il presidente del consiglio? No? Ah, allora cosa me ne frega, tanto noi popolo non decidiamo mai niente!!»

    Confermo: NO quorum, no party.
    Sul voto "Sì" beh,.. alla fine tutto il resto delle piattaforme rimarranno attive e in mano agli italiani. In teoria, per il ragionamento che hai condotto nel post, anche se ce ne fosse una sola di queste in mano agli italiani, sarebbe un pericolo nazionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amico, gli italiani hanno dimostrato varie volte che qualunque cosa data in mano a loro diventa un pericolo nazionale. Pensa all'ILVA, tanto per dirne una.

      Elimina

Ma che cazzo vuoi? Chi sono secondo te, quel porco di cristo?